Cerca
  • Salvatore

10 curiosità sulla bandiera del Regno Unito

Appassionati di The Crown e non, fan accaniti della famiglia Windsor o folli innamorati della feroce Albione radunatevi! Oggi si parla di un tema mooooolto importante per i sudditi di Sua Maestà Elisabetta II d’Inghilterra l’immortale. Se siete degli ammiratori del Regno Unito, se amate le isole britanniche o se avete in mente di raggiungere presto la bellissima Londra, non potete perdervi assolutamente questo speciale sulle 10 curiosità sulla bandiera del Regno Unito!

L’identità di un popolo, il primo tratto distintivo che arriva all’estero, il modo che abbiamo per riconoscere una nazione è dato sicuramente dalla bandiera. Ma cos’è una bandiera?

La bandiera è un simbolo che si usa per indicare appartenenza o, in alcuni casi, per indicare una non appartenenza, come per la bandiera dei pirati, che io adoro particolarmente. Ma questa è un’altra storia (o un altro articolo? 😝).

Beh, nel corso dei secoli, gli esseri umani hanno creato, replicato, imitato e persino bruciato milioni, forse miliardi di bandiere. Ma qual è la bandiera più famosa al mondo? La partita se la giocano in molte, ma una delle più celebri, longeve e ricorrenti è sicuramente la bandiera del Regno Unito, l’unica ad aver sventolato contemporaneamente su tutti e sei i continenti del nostro pianeta e l’unica ad essere presente su un’immensa quantità di t-shirt di praticamente tutti i negozi di abbigliamento del mondo. Bando alle ciance, ecco a voi il nostro nuovo articolo sulle curiosità sulla bandiera del Regno Unito!


Un po’ di storia sulla bandiera del Regno Unito

L’Impero Britannico è stato il più vasto impero dell’età moderna. Il cuore dell’impero erano, però, le isole britanniche, che comprendevano Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda. Si cercò dunque, nel progettare la bandiera imperiale, di includere tutti i vessilli dei regni britannici in un'unica bandiera.


La prima versione simile alla moderna bandiera britannica, come la conosciamo oggi, risale al 1606. La bandiera era usata solo in mare e presentava l’unione tra la croce di San Giorgio, vessillo del Regno di Inghilterra, sovrapposta alla croce di Sant’Andrea, simbolo della Scozia. La versione attuale, che include anche le strisce diagonali rosse della croce di San Patrizio, simbolo del Regno d’Irlanda, risale invece al 1801.

Bandiera del Regno Unito nel 1606 (Fonte: wikipedia.com)

Con gli anni, la bandiera venne soprannominata in tantissimi modi ma, alla fine, gli appellativi più celebri che la bandiera del Regno Unito ha conservato fino ad oggi sono due: Union Flag e Union Jack.


Ecco a voi alcune curiosità che (forse) non sapete sulla bandiera del Regno Unito!


1. La bandiera inglese, è davvero inglese?

Il simbolo del Regno d’Inghilterra, ovvero la croce di San Giorgio, non ha nulla a che fare con l’Inghilterra stessa. La sua bandiera, bianca con una croce rossa centrale, era l’antico simbolo della Repubblica Marinara di Genova. Ebbene sì, gli inglesi chiesero ai genovesi di poter usare la loro bandiera per le navi nel Mediterraneo e nel Mar Nero, per godere di una certa protezione. Per l’utilizzo, il Regno d’Inghilterra pagava un tributo annuale alla città di Genova. Figo eh? Lo sapevate?

Croce di San Giorgio (Fonte: wikipedia.com)

2. La questione irlandese

Come sapete, l’Irlanda non è più totalmente parte del Regno Unito. La parte settentrionale dell’Irlanda, tuttavia, rimane sotto il diretto controllo britannico. Il governo di Londra affronta, ancora oggi, numerosi disordini nell’isola. Beh, per quanto riguarda i simboli nazionali, non ufficialmente, la bandiera dell’Irlanda del Nord è rappresentata dalla bandiera della contea dell’Ulster (ovvero la regione irlandese occupata dalle forze britanniche)... quella ufficiale, invece, secondo voi qual è? Ma la bandiera del Regno Unito, ovviamente. E con non pochi risentimenti da parte della popolazione locale!

Bandiera dell'Ulster (Fonte: wikipedia.com)

3. Dov’è il Galles?

Avrete sicuramente notato che nella bandiera del Regno Unito manca qualcosa. Dov’è il Galles? Beh, com’è tristemente noto un po’ a tutti, gli inglesi erano celebri ad essere restii nel riconoscere le identità nazionali dei popoli che vivono all’interno delle isole britanniche. Nel 1606, il Galles era ufficialmente parte del Regno d’Inghilterra, quindi il suo simbolo sulla bandiera britannica non fu incluso ed è tuttora assente, nonostante le varie proposte gallesi di introdurre un proprio simbolo sulla bandiera del Regno Unito.

4. Union Jack o Union Flag?

Tutti la chiamano Union Jack, ma è corretto chiamarla così? Beh, le controversie e i bisticci sono stati numerosi nel corso della storia. Per farvela breve, è scorretto chiamare la bandiera del Regno Unito “Union Jack”. Si dovrebbe chiamare così solo quando questa sventola in mare (i fan di Doctor Who come noi lo sanno bene ahahah), mentre il termine da utilizzare quando la bandiera sventola sulla terra ferma è “Union Flag”, ovvero “Bandiera dell’Unione”... ma ormai, nella cultura comune, la bandiera resterà per molti Union Jack.

5. La bandiera più diffusa al mondo

Come già detto nella parte introduttiva dell’articolo, la bandiera del Regno Unito è stata l’unica bandiera al mondo a sventolare contemporaneamente in tutti e sei i continenti del pianeta, ovvero Nord e Sud America, Africa, Asia, Europa, Oceania e persino in Antartide!


6. L’Union Flag nelle ex colonie

La bandiera del Regno Unito, sebbene ci sia stata la decolonizzazione, continua a sventolare in maniera semi ufficiale in alcuni territori nazionali e negli ex possedimenti d’oltremare. L’Union Flag è ancora presente nei cantoni delle bandiere di Australia, Nuova Zelanda, Figi, Tuvalu, Isole Cook e Niue. Inoltre, L’Union Flag è presente nelle bandiere di tutti gli stati australiani (ad eccezione del Territorio del Nord) e degli stati canadesi di Columbia Britannica, Manitoba e Ontario.

7. Il referendum in Scozia

Nel 2014, con l’avvicinarsi del referendum per l’indipendenza della Scozia, si ebbero vari dibattiti sulle sorti della bandiera del Regno Unito. Si ipotizzò un modello di bandiera senza il colore blu della bandiera scozzese. I gallesi ne approfittarono per rivendicare il loro posto in bandiera, ma indovinate? Quasi nessuna considerazione! Il referendum sancì la permanenza della Scozia nel Regno Unito, quindi fu comunque tutto un nulla di fatto.


8. La bandiera del Regno Unito negli USA

Lo sapevate? Essendo gli Stati Uniti d’America originariamente una colonia britannica, avevano una bandiera simile a quella odierna. La differenza? Al posto del quadrante blu con le 50 stelle rappresentanti i 50 stati americani, indovinate cosa c’era... sì, proprio lei, la bandiera del Regno Unito!


9. La bandiera a Buckingham Palace

Lo sapevate? Se a Buckingham Palace vedete sventolare alta la bandiera del Regno Unito sul pennone, allora vuol dire che la nostra amica Elisabetta II è a palazzo. Se la vedete, invece, a mezz’asta... beh, è simbolo di lutto reale o nazionale.

10. L’Union Flag non è simmetrica

Già, nessuno è perfetto. Nemmeno lei. La bandiera del Regno Unito è storta. Come si fa a capire quale sia, quindi, il lato giusto? La regola è semplice: “Wide White on Top!”, ovvero la parte spaziosa di colore bianco della croce di Sant’Andrea, simbolo scozzese, deve essere al di sopra della parte rossa della croce di San Patrizio. È fondamentale eh, se issata al contrario la bandiera viene vista come un segno di pericolo!


Beh, vi è piaciuto questo articolo? Lo avete trovato interessante? Spero proprio di sì. Se avete delle richieste particolari, se volete approfondire qualche argomento o qualche curiosità in particolare, non esitate a scriverci! E mi raccomando, iscrivetevi alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati sulle ultime uscite. A presto!!

Post recenti

  • World in Technicolor on Youtube
  • World in Technicolor on Pinterest
  • World in Technicolor on Instagram
  • World in Technicolor on Facebook

©2020 di World in Technicolor. Proudly made by Arianna

  • Instagram
  • YouTube
  • Facebook
  • Pinterest